Protezione Civile, Stop Definitivo all’Utilizzo di Volontari in Sagre e Manifestazioni.

Dopo ben 9 anni dalla prima Circolare del Dipartimento Nazionale che determinava le funzioni vietate al volontariato il Dipartimento della Protezione Civile con la circolare n. 45427 del 6 agosto 2018 ha posto definitivamente la parola fine all’utilizzo di Volontari di Protezione Civile in Sagre, Manifestazioni e altre attività sportivo-ricreative.

La circolare del Capo del Dipartimento stabilisce che il Volontariato organizzato di protezione civile può essere impiegato esclusivamente per svolgere attività di natura organizzativa e di assistenza alla popolazione e non deve interferire con i servizi di tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica.

L’intervento dei volontari della protezione civile nelle pubbliche manifestazioni a parere del Dipartimento si può espletare anche in ambiti non riconducibili a scenari tipici di protezione civile solo ove l’associazione ne consenta l’impiego nel proprio statuto. L’organizzazione di volontariato in tale ipotesi non interviene in qualità di struttura operativa del servizio nazionale di protezione civile dunque è libera di inviare il proprio personale se lo consente lo statuto. Ma senza impiego di loghi e stemmi di protezione civile.

Resta totalmente precluso al volontariato anche in questo caso svolgere servizi di viabilità e regolazione del traffico veicolare. E i volontari della protezione civile non possono neppure occuparsi delle altre attività di controllo del territorio come il servizio di controllo accessi, i servizi di vigilanza ed osservazione, la protezione delle aree interessate dall’evento e l’adozione di impedimenti fisici al transito dei veicoli con interdizione dei percorsi di accesso.

Speriamo che questa nuova circolare serva ai Sindaci per capire cosa sia davvero il servizio di Protezione Civile e che i volontari non sono manodopera gratuita da sfruttare in mille occasioni!

fonte

Precedente Borrelli: "Una white list per gli appalti nelle emergenze" Successivo La Protezione Civile contro i Volontari, “Basta Insulti alle Istituzioni”

2 commenti su “Protezione Civile, Stop Definitivo all’Utilizzo di Volontari in Sagre e Manifestazioni.

  1. Associazione Protezione Civile Conflenti il said:

    Finalmente , era ora per questo atteso stop definitivo anche se ha tolto del sostentamento a diverse Associazioni con le convenzioni che si facevano con i comuni, ma è pur vero che non c’era rapporto tra il lavoro e quanto veniva erogato quindi molto meglio così con l’augurio che venga rispettato in tutta Italia e che il volontario di Protezione Civile finalmente assuma il giusto ruolo che gli compete che non è di poco quando si tratta di aiutare e salvare vite umane e territorio e inoltre che i Sindaci riconoscano il lavoro e il giusto compenso alle Associazioni che senza usare i loghi Istituzionali “la dove lo statuto lo preveda” continuano a svolgere una parte di questi servizi. Noi da qualche anno che usiamo questa politica dando tutti noi stessi per le funzioni di Protezione Civile in forma volontaria ma per altri servizi è giusto pretendere quanto spetti.

  2. Gilberto il said:

    Favoloso provate voi che siete cosi intelligenti a venire 4 mesi a abitare in un paesino con 900 persone dove per arrivare un soccorso ci vugliono 35 minuti minimo dove non esiste neanche un vigile urbano se non siamo noi volontari a darci una mano per aiutarci come si deve fare chiedo come mai nel vicino Trentino ci sono in tuttti i paesini i vvf volontari e sottolineo volontari alle dipendenze del sindaco per qualsiasi necessita e daaltre parti dobbiamo morire aspettando chi forse arriverà non mi sembra giusto se vogliamo autonomia che ogni comuni il sindaco pensi al suoterritorio creando strutture snelle preparate addestrate e volontarie in modo di poter dare un minimo di tranquillità ai propri cittadini quando arriveremo li credo che certi buo temponi seduti sulle scrivanie a pensare a studiare forse si dovranno ricredere

I commenti sono chiusi.